martedì 26 maggio 2020

10 dischi imperdibili per capire meglio i cantautori Italiani.



Oggi la parola "Cantautore" è un po caduta in disuso per definire un musicista.
Ma dagli anni '60 agli anni '80 è stato un fiorire 
di musicisti che scrivevano  ed arrangiavano le 
loro canzoni o anche solo in parte e di cui molti si 
sono fregiati, come appellativo per definire, la loro
musica che non andava forzatamente verso il racconto o il testo in rima scontato come "cuore-sole-amore".
L'origine di questo movimento è da ricercare 
negli anni '50, quando autori come Carosone, Buscaglione, Modugno, Carlo Buti..ed anche qualche tempo prima 
con Armando Gill, scrivevano e musicavano il loro testi. 
Le principali "scuole"di cantautorato più famose 
erano quella romana, napoletana, bolognese e la milanese.
La parola fu coniata dalla RCA nel 1959 per 
il lancio di Gianni Meccia, divenendo popolare 
l'anno successivo.
Da allora molte cose sono cambiate, ma i 
Cantautori ha scritto pagine importanti della 
musica in Italia.
Restano i loro dischi come affreschi di un tempo 
passato a raccontare di temi politici e sociali, di emozioni, con sensibilità e suggestione tipicamente nostrana.
Allora, come farne a meno nella propria collezione
Qui di seguito 10 album imperdibili, ho lasciato 
da parte autori come Jannacci, Gaber, De André, Bennato, Battiato, De Gregori, Dalla, Venditti..
per dare spazio e proporvi anche qualcosa di nuovo. 

   



  
Cerca il disco nel nostro negozio 

Nessun commento:

Posta un commento